Lo sapevi?

Sopravvivere alle feste di Natale (con l'intolleranza al lattosio)

a cura di:
Redazione In Salute

Per te che soffri di intolleranza al lattosio, il periodo delle feste di Natale è uno dei più difficili dell'anno. Le tavole strabordano di dolci, parenti e amici ci invitano a banchetti sontuosi. Seguire una dieta rigorosamente senza lattosio in queste condizioni è molto difficile, se non impossibile.

In questo articolo ti diamo qualche spunto per attraversare al meglio le feste natalizie anche se sei intollerante al lattosio.


Intolleranza al lattosio | Cena tra amici

Se sei invitato da qualcuno, porta con te un'alternativa senza lattosio

Se sei intollerante al lattosio, devi seguire stare attento a ciò che mangi. I cibi che contengono lattosio devono essere limitati oppure eliminati dalla dieta. Risultato? Mentre tutti si rimpinzano di qualche dolce, tu sei costretto a mangiare un mandarino, l'unico cibo sicuro che hai a disposizione in quel momento.

Certo, puoi portare con te le alternative senza lattosio che trovi al supermercato. Ormai la scelta è abbastanza ampia. Ma immagina di dover far questo per ogni portata della cena di Natale.

Intolleranza al lattosio | Cosa mangiare?

Il nostro consiglio: porta con te le compresse Lactease e masticane una mezz'ora prima del pasto. L'enzima lattasi agirà nell'intestino tenue e scinderà le molecole di lattosio, facilitandone la digestione.

Non tutto il lattosio viene per nuocere

Essere intolleranti al lattosio significa avere difficoltà a digerire alimenti che contengono lattosio e questo significa dover rinunciare del tutto ai cibi che lo contengono. Ma è davvero così? Se lo sono chiesti gli studiosi dell'EFSA, l'Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare. Il gruppo di esperti nel 2010 ha rivisto tutti gli studi scientifici sugli intolleranti al lattosio e ha affermato che la maggioranza degli intolleranti può assumere fino a 12 g di  lattosio in un'unica dose senza presentare i tipici sintomi. Inoltre, se il lattosio è accompagnato da altri cibi, i grammi di lattosio possono essere fino a 24.

Ciò non toglie che esistano persone con una sensibilità più elevata. Le persone più sensibili manifestano i sintomi tipici anche con dosi minori di lattosio.

Come orientarsi allora? Un buon punto di partenza è conoscere il tuo corpo. Se hai scoperto da poco l'intolleranza, assumi quantità di lattosio sempre maggiori, finché non capisci qual è la tua soglia limite.

Intolleranza al lattosio | Uno sgarro ogni tanto può anche starci

Una compressa di Lactease Adulti contiene 4500 FCC di enzima lattasi. Perché questa dose? Perché permette di digerire fino a 22.5 g di lattosio a pasto, ed è la quantità raccomandata dall'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare.

Fai in modo che gli altri capiscano il tuo disagio

Sono i nostri cari, a volte, a mettere in dubbio i nostri problemi di intolleranza al lattosio. Dal loro punto di vista, mangiare un po' di burro certo non cambia nulla. Dicono di smetterla di lagnarti per un semplice mal di pancia, causato da chissà cosa. Di certo non dai piatti preparati con tanto amore e perizia.

Non fargliene una colpa. L'intolleranza al lattosio è poco conosciuta e molte persone, soprattutto se un po' avanti con gli anni, non capiscono quanto sia fastidiosa. Prova allora a importi gentilmente. Fai capire ai tuoi cari che stai seguendo una dieta senza o con pochissimo lattosio e che è importante che loro ti offrano il loro supporto.

Intolleranza al lattosio | Chiedi supporto ai tuoi cari

Il periodo natalizio non è solo cibo

Mettere il cibo al centro di tutto è il modo peggiore di passare le feste natalizie. I pranzi e i banchetti sono solo una parte della festa. Quello che più conta è la convivialità, la capacità di stare bene insieme alle persone che ami e di condividere con loro qualcosa di buono.

Dedicati alla creatività. Ad esempio puoi decorare la casa con gli addobbi natalizi e creare l'ambiente giusto per ricevere ospiti. Oppure, se sei a casa di qualcuno, porta gli ingredienti per preparare una buona tisana, da prendere insieme dopo il pasto per riscaldarsi.

E se vuoi davvero stare tranquillo, porta con te Lactease

Ci sono alcuni casi in cui gli inviti arrivano senza preavviso. Magari da persone che conosci poco a cui non puoi dire di no. Anche se hai paura di essere un guastafeste con le tue richieste alimentari. 

In casi come questo non è necessario declinare l'invito. O di accettare, con la preoccupazione di passare la serata in preda ai dolori. Un invito a cena deve essere un piacere, e tornerà a esserlo con le compresse Lactease o Lactease Junior. Portale sempre con te, e la tue serate torneranno a scorrere in serenità.

Gli articoli più letti
Gli articoli più recenti