Ricette

Il menù del pranzo di Natale per intolleranti lattosio

a cura di:
Redazione In Salute

Hai già cominciato a pensare al tuo pranzo di Natale? Preparare prelibatezze per parenti e amici è un compito impegnativo, ma anche molto divertente. Che può dare qualche grattacapo in più a chi sa di avere tra i commensali una persona intollerante al lattosio. Questa intolleranza alimentare, infatti, può originare non poche preoccupazioni. Come capire quanto lattosio è contenuto in ogni portata? Come scegliere le pietanze giuste per evitare che il giorno più atteso dell’anno si trasformi in un disastro? L’ultima cosa che vorremmo è far passare al malcapitato parente un Natale all’insegna dei disturbi intestinali!

Per spazzare via ogni dubbio, vi proponiamo un delizioso menù natalizio, riportando, per ogni portata, la quantità di lattosio presente. Gli ingredienti sono sempre intesi per quattro persone.

Antipasti

Tartine di funghi e noci

  • Ingredienti: 350 g di champignon, 50 g di robiola, 120 g di noci già sgusciate, 1/2 cipolla, 8 fette di pancarrè, uno spicchio d’aglio, un cucchiaio di brandy, olio, sale e timo quanto basta.
  • Preparazione: pulite i funghi con un panno umido avendo cura di eliminare la parte terminale del gambo che è più dura. Passateli al mixer. Tagliate molto finemente la cipolla, schiacciate lo spicchio di aglio con il palmo della mano e mettete il tutto in un tegame con un po’ di olio. Quando l’aglio e la cipolla soffriggeranno, togliete l’aglio, aggiungete i funghi tritati, il Brandy, il timo e salate. Una volta che tutto il liquido sarà evaporato, togliete dal fuoco e fate raffreddare. Nel frattempo tritate le noci. Quando il composto sarà a temperatura ambiente, aggiungete la robiola e le noci tritate. Mescolate e lasciate raffreddare in frigorifero per mezzora. Tagliate il pancarrè a fette triangolari e spalmate sopra la crema di funghi e noci.
  • Contenuto di lattosio: robiola 2.3 g per 100 g, pancarré può contenerlo (se è pane al latte 1.8 g per 100 g).

Tartine con crema di carote speziate ai semi di papavero

  • Ingredienti: 4 carote, 1 spicchio d’aglio, un pugno di semi di papavero, 4 cucchiaini di olio, sale – pepe – curcuma e zenzero fresco in base al tuo gusto personale.
  • Preparazione: cuoci al vapore le carote e, una volta pronte, crea una purea morbida schiacciandole con una forchetta. Mescolando la crema di carote aggiungi sale e olio; quando la crema avrà ottenuto la consistenza desiderata aggiungi anche aglio, zenzero grattugiato e curcuma. Aggiungi ora i semi di papavero continuando a mescolare.
    Taglia il pane in cassetta creando le forme che preferisci, e spalma la crema sulle tartine aggiungendo qualche seme di papavero per decorarle.
  • Contenuto di lattosio: il pane in cassetta può contenere lattosio.

Crostini al salmone, olive e crema di lattuga

  • Ingredienti: 250 g di salmone affumicato, 10 olive nere, 8 fette di pane in cassetta, qualche foglia di lattuga, 2 cucchiai di olio, ½ limone, 1 spicchio di aglio, sale e pepe.
  • Preparazione: metti i due cucchiai di olio in una casseruola, unisci l’aglio (precedentemente schiacciato) le foglie di lattuga (dopo averle bagnate leggermente), sale e pepe e cuoci a fuoco lento per alcuni minuti. Quando la lattuga sarà appassita togli il preparato dal fuoco, lascialo raffreddare e passalo nel frullatore fino a renderlo un composto cremoso. Tosta il pane e taglialo nella forma che preferisci: spalma la crea ottenuta e aggiungi una fettina di salmone arrotolata; taglia le olive a fettine e aggiungine un paio come guarnizione. Per finire aggiungi con un cucchiaino qualche goccia di limone precedentemente spremuto.
  • Contenuto di lattosio: il pane in cassetta può contenere lattosio.

Primi

Ravioli al ripieno di zucca e amaretti

  • Ingredienti per la pasta all’uovo: 2 uova, 280 g di farina, acqua, sale.
  • Ingredienti per il ripieno: 600 g di polpa di zucca, 100 g di amaretti e pangrattato.
  • Preparazione: prepara la pasta all’uovo setacciando la farina formando la tipica fontana, metti le uovo nel centro e aggiungi un pizzico di sale. Procedi a sbattere le uova con una forchetta e, iniziando dai bordi, comincia ad aggiungere la farina.
    Amalgama gli ingredienti lavorando il composto con le mani per circa una ventina di minuti, ricordandoti di aggiungere un po’ di farina sul piano di lavoro per evitare che la pasta vi si incolli. Quando avrai ottenuto un impasto omogeneo e inizeranno a formarsi delle bollicine nella pasta forma una palla e lasciala riposare per circa mezzora.
    Mentre la pasta riposa taglia la zucca a quadratini e falla cuocere in una padella a fuoco lento con un filo di olio. Quando avrai i quadratini di zucca si saranno trasformati in una crema pastosa aggiungi a freddo, pangrattato e gli amaretti sbriciolati.
    Stendi ora l’impasto (che nel frattempo ha riposato) in due sfoglie, su una delle quali posizionerai dei mucchietti di ripieno, facendo attenzione a mantenerli a una buona distanza gli uni dagli altri. Copri il tutto con l’altra sfoglia di pasta e sigilla bene i mucchietti di ripieno schiacciandoli ai bordi con le dita.
    Con un coltello o una rotella tagliapasta (o anche quella per tagliare la pizza) ritaglia dei quadrati più o meno delle stesse dimensioni. Ora devi solo cuocere i tuoi ravioli!
  • Contenuto di lattosio: questa ricetta non contiene lattosio.

Risotto agli asparagi e salmone

  • Ingredienti: 320 g di riso, 120 g di salmone affumicato, 1 scalogno, 300 g di asparagi freschi, 20 g di burro, poco grana, 100 ml di panna fresca, poco brandy, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, abbondante brodo di verdura.
  • Preparazione: taglia gli asparagi eliminandone la parte dura del gambo e taglia le cime a tocchetti. In una padella soffriggi uno scalogno e aggiunti i tocchetti di asparagi fino a quando non saranno cotti (puoi aggiungere dell’acqua di cottura ogni tanto per facilitarne la cottura).
    Scalda in un’altra pentola olio e una noce di burro e fai tostare il riso; aggiungi il brodo e, mentre il riso inizia a cuocere, taglia delle strisce di salmone e insaporiscile facendole saltare con una noce di burro in un’altra padella. Dopo circa due minuti aggiungi anche la panna e falla rapprendere.
    Quando il riso sarà a circa metà del tempo di cottura unisci le cime degli asparagi e continua la cottura. Quando mancano pochi minuti al termine della cottura aggiungi al risotto gli asparagi e il composto di salmone e panna. Continua a mantecare finché la cottura del riso non sarà terminata e, se necessario, aggiungi ancora una piccola quantità di burro
  • Contenuto di lattosio: burro 1.1 g per 100 g, panna 3.4 g per 100 g, alcuni dadi vegetali in commercio contengono lattosio.

Secondi

Tacchinella ripiena di carni miste, melagrana e pistacchi

  • Ingredienti: 1 tacchinella eviscerata (2.5 kg circa), 400 g di vitello macinato, 140 g di pasta di salsiccia, 70 g di prosciutto cotto tritato, 60 g di parmigiano grattugiato, 2 uova, 3 rametti di maggiorana tritata, prezzemolo tritato, 1 scalogno, 70 g di pistacchi sgusciati al naturale, 3-4 melagrani succosi e grossi, olio di oliva, 2 bicchieri di vino bianco secco, sale e pepe, sugo di cottura della tacchinella, 300 ml brodo di pollo, 1 cucchiaino di maizena sciolta in mezzo bicchiere di acqua.
  • Preparazione: prepara il ripieno mescolando carne tritata, salsiccia, prosciutto, uova, prezzemolo, maggiorana, parmigiano, grani di una melagrana, pistacchi tritati, scalogno tritato (e precedentemente appassito nel burro) sale e pepe. Con questo ripieno riempi la tacchinella e cuci i due buchi con un filo di cotone. Riscalda un po’ di olio in una teglia da forno e ponici la tacchinella. Falla rosolare a fuoco vivace e infornala per circa 2 ore a 160 gradi; per fare in modo che la carne non si asciughi troppo ricordati, durante la cottura, di bagnarla spesso con il vino e il succo di 3 melagrani. Quando pungendola con una forchetta uscirà un liquido chiaro sarà pronta. Spostala su un piatto e coprila lasciala riposare per mezzora circa coperta con della carta d’alluminio. Nel mentre prepara la salsa filtrando il sugo di cottura e aggiungendovi il brodo e la maizena (sciolta nell’acqua); fai cuocere a fuoco lento la salsa fino a che non avrà raggiunto la densità che desideri.
    Decora ora la tacchinella con dei chicchi di melagrana e impiattala accompagnata con la salsa.
  • Contenuto di lattosio: prosciutto cotto: 0.9 g per 100 g, burro 1.1 g per 100 g.

Spiedini al salmone e pesce spada

  • Ingredienti: 500 g di pesce spada fresco (trancio alto circa 2 cm), 500 g di filetti di salmone fresco, 16 code di gamberi, sale e pepe, 2 zucchine, 16 pomodorini ciliegia, 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, 1 rametto di rosmarino, 1/2 bicchiere di vino bianco, 1 limone.
  • Preparazione: pulisci le zucchine e tagliale a rondelle spesse circa 2-3 millimetri e falle bollire in acqua salata per cinque minuti. Mentre le zucchine cuociono pulisci i gamberi eliminando il carapace e taglia pesce spada e salmone a cubetti. Crea una salsa emulsionando olio, succo di limone, prezzemolo, sale, pepe e poni al suo interno i cubetti di pesce spada e salmone a marinare per circa un’ora.
    Una volta marinato il pesce procedi con la realizzazione degli spiedini alternando un cubetto di pesce, un pomodoro, un gambero e una rondella di zucchina.
    Fai rosolare gli spiedini insieme a due cucchiai di marinata per dieci minuti (5 per lato), sfuma con il vino e, se necessario, aggiungi sale e pepe; continua la cottura per una decina di minuti circa lasciando sfumare il vino.
  • Contenuto di lattosio: questa ricetta non contiene lattosio.

Dolci

Macedonia 

Contenuto di lattosio: 0 g per 100 g.

Panettone/pandoro con crema al mascarpone

  • Ingredienti: 250 g di zucchero, 5 tuorli e 500 g di mascarpone.
  • Preparazione: separa tuorli e albumi e monta a neve questi ultimi. Unisci i tuorli allo zucchero e lavorali con la frusta fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Unisci quindi il mascarpone e mescola fino a che il tutto non diventi una crema omogenea. Unisci gli albumi montati a neve e mescola delicatamente fino ad amalgamare il tutto.
    Servi con il panettone che preferisci.
  • Contenuto di lattosio: mascarpone 0,4 g per 100 g. Alcuni panettoni/pandori in commercio possono contenere lattosio.

Un menù come questo è pensato per accontentare tutta la famiglia, sia chi è intollerante al lattosio sia chi non lo è. In ogni caso, anche se siete intolleranti al lattosio, potete provare ad assaggiare tutte le portate.

Il Panel sulla Nutrizione EFSA riporta infatti che i soggetti intolleranti possono assumere circa 12 grammi al giorno di lattosio senza sviluppare sintomi. Il nostro pranzo, quindi, non dovrebbe causare loro difficoltà. Attenzione però: in questi studi, però, si riporta anche che diversi pazienti intolleranti, accusano fastidi anche al di sotto dei 12 grammi per singola dose.

Ma tranquilli. Per essere certi di pranzare senza problemi, basterà assumere Lactease, l’integratore di lattasi alimentare che fornisce l’enzima necessario per digerire il lattosio ed evitare i disturbi intestinali dovuti al malassorbimento dello stesso. È sufficiente assumerne una compressa prima del pasto per mangiare senza pensieri e godersi la festa insieme ai propri cari. L’integratore è disponibile in farmacia, anche nella versione per bambini dai 3 ai 12 anni Lactease Junior. Con le compresse masticabili, al buon gusto fragola, anche i più piccoli potranno passare un Natale senza rinunce.

Che altro dire, ora che gli ingredienti ci sono tutti non ti rimane che goderti il Natale con Lactease!

Gli articoli più letti
Gli articoli più recenti