Mangiar bene

Dieta post estate: le regole per tornare in forma

a cura di:
Redazione In Salute

Ormai è assodato: settembre è il “mese ufficiale dei buoni propositi”. Il perché è semplice: il periodo delle vacanze ci ha regalato benessere e ci ha spinto a ripensare a tutte quelle situazioni che potremmo migliorare per essere sereni e in forma anche durante il resto dell’anno. Certamente non stupisce che, tra i progetti più condivisi, vi siano quelli che hanno a che fare con l’alimentazione.
Settembre, però, è anche un mese ricco di impegni, con la ripresa delle nostre routine quotidiane spesso caratterizzate da ritmi serrati e troppo poco tempo da dedicare a noi stessi; capita così che i nostri buoni propositi, in particolare quelli alimentari, finiscano in un cassetto e lì rimangano fino alla primavera successiva.

Se anche tu hai già chiuso in soffitta il desiderio di rimetterti in forma rimandandolo a tempi migliori, non preoccuparti. Per te, così come per gli ultimi ritardatari, ecco qualche consiglio che potrà di sicura utilità.

Prima regola: poniti un obiettivo (e che sia raggiungibile)

Diete troppo drastiche o sconclusionate, iniziate e poi abbandonate dopo pochi giorni… alzi la mano chi non ha esperienze in merito da raccontare! Quest’anno, il primo vero proposito dovrebbe essere: sii onesto con te stesso e prefissati mete raggiungibili. Inoltre, ricorda che la fretta è, anche nelle diete, una pessima consigliera: qualsiasi nutrizionista ti dirà che è meglio perdere 2 chili al mese per 3 mesi, quindi in modo graduale e senza sottoporti a eccessive rinunce, piuttosto che 6 kg in 30 giorni, con il forte rischio di privarti di sostanze importanti e di riacquistare il peso perduto troppo velocemente.

Fatta salva questa regola d’oro, cerca di capire qual è la tua principale esigenza: perdere peso? Sentirti meglio e più efficiente? Disintossicarti? Una volta individuata la necessità, un regime ad hoc (e la costanza nel seguirlo) può essere la soluzione, anche se sei intollerante al lattosio: in questo caso infatti potrai ricorrere a un integratore di enzima lattasi ogni volta che il tuo pasto prevede un alimento contenente lo zucchero che è causa dei tuoi problemi.

Sappiamo tutti che qualsiasi programma dimagrante serio e di lungo periodo dovrebbe essere consigliato dallo specialista. Ma già semplicemente seguendo alcune linee guida potrai ottenere buoni risultati. Vediamo quali, a seconda dell’esigenza.

Perdere qualche chilo: poche regole e qualche astuzia

Il viso un po’ troppo tondo, un accenno di pancia che prima non c’era… meglio correre subito ai ripari prima che l’inverno peggiori la situazione! Il primo step può essere smaltire 2/3 chili: basteranno per vederti e sentirti subito meglio. Si tratta di un obiettivo davvero alla portata di tutti, che potrai raggiungere anche con piccoli impegni quotidiani:

  • Controlla le porzioni: sono gli occhi i primi a dover essere saziati, quindi usa dei piatti non troppo grandi! Abituati poi a riempirli con moderazione e a masticare con calma, gustando ogni boccone.
  • Risveglia il metabolismo: alcuni alimenti riescono a stimolare il nostro organismo a perdere peso in tempi più rapidi. Qualche esempio? Il limone, lo zenzero, il caffè, la senape… Se vuoi copiare subito qualche ricetta, dai un’occhiata al nostro menu composto da piatti gustosi per tornare in forma.
  • Scegli le bevande giuste: ai fini di una dieta, ciò che bevi è altrettanto importante di ciò che mangi. I soft drinks sono un concentrato di anidride carbonica, calorie e zuccheri. L’effetto gonfiore è assicurato e, se il consumo è abituale, anche l’aumento di peso. Adesso che si va incontro ai primi freddi, sostituisci le bibite con tisane aromatiche e usa un cucchiaino di miele per addolcirle.
  • Usa spezie e aromi: peperoncino, curcuma, rosmarino, timo… regaleranno ai tuoi piatti sapori nuovi e potrai limitare l’uso di condimenti più calorici; inoltre le spezie sono un concentrato di proprietà benefiche, da cui il tuo organismo potrà trarre tanti vantaggi.

Migliorare efficienza e forma fisica: scegli i cibi amici del cervello

Se desideri recuperare forze fisiche e mentali, per riprendere l’anno lavorativo o gli studi nel migliore dei modi, dovrai puntare su alimenti ben precisi. Eccone alcuni che possono aiutarti a mantenere la concentrazione:

  • Acqua: spesso lavorando intensamente ci si dimentica di bere… ed è un male. Le cellule del cervello infatti lavorano meglio se sono idratate: non bere anche solo per alcune ore le rende più pigre.
  • Cereali integrali: soprattutto quelli in chicco (come orzo, farro, miglio) grazie al loro contenuto di fibre regalano una sensazione di sazietà senza causare la tipica sonnolenza del dopo pranzo.
  • Cioccolato: quello fondente contiene caffeina ed è quindi un valido stimolante. Inoltre è un alimento ricco di antiossidanti, che combattono l’invecchiamento cellulare.
  • Pesce azzurro: sgombri, sardine, alici sono una fonte privilegiata di sali minerali, vitamine e omega 3, tutte componenti preziose per migliorare la memoria e la salute del cervello.

Disintossicare l’organismo: sì a un regime più sano ed equilibrato

Se accusi i postumi di un’alimentazione troppo ricca ed elaborata, la tua dieta dovrà avere una missione fondamentale: depurare l’organismo. Se ti preoccupa il pensiero di non poter gestire la pausa pranzo, per un certo periodo prevedi di portare in ufficio cibi ad hoc preparati a casa. Ecco qualche idea che potrai sfruttare nei tuoi menu:

  • Acqua e limone: al mattino, il succo di un frutto in un bicchiere di acqua, meglio se tiepida, ti regala un pieno di vitamina C e aiuta ad eliminare le tossine.
  • Scopri i centrifugati: in un bicchiere, ti regalano tutte le proprietà detox di frutta e verdura. Usa prodotti di stagione, freschissimi, e mixa vari vegetali per ottenere il sapore più gradito al tuo palato. Iniziando il pasto con un centrifugato, avrai già fatto una preziosa scorta di vitamine e sali minerali.
  • Abbandona i cereali raffinati: ancora una volta, i cereali integrali confermano le loro proprietà salutari in quanto le fibre che contengono favoriscono la regolarità intestinale.
  • Consuma verdure a foglia verde: sono ricche di clorofilla, che possiede un elevato potere depurativo. Quindi metti sempre in tavola un bel piatto di carciofi, sedano, broccoli, finocchi

Qualunque sia la dieta che hai scelto di seguire, ricordati di dedicare sempre un’ora di movimento fisico al giorno, anche non troppo intenso. I risultati arriveranno ancora prima!

Gli articoli più letti
Gli articoli più recenti