Cucina del mondo

Cucina greca: ricette con poco lattosio e tanto gusto!

a cura di:
Redazione In Salute

La culla della civiltà classica. Ma anche un sogno d’evasione, che per visualizzarsi ha bisogno solo di due colori: il bianco e l’azzurro. La Grecia è una terra con cui condividiamo lo spirito mediterraneo ma che resta unica per la forza primordiale che i suoi elementi naturali – sole, terra, mare, cielo – hanno saputo conservare fino ad oggi. Per noi Italiani, e non solo, questo paese e le sue isole in particolare hanno sempre rappresentato un miraggio di libertà, una meta esotica (anche se così vicina)… Non hai mai fatto un viaggio in Grecia? Ti consigliamo allora di vedere subito tre film per scoprire la sua atmosfera inebriante:

  • "Mediterraneo"  un Oscar che ci rappresenta, girato a Kastellorizo
  • "Che ne sarà di noi", un’esperienza che molti ragazzi sognano di fare, soprattutto se a Santorini
  • "Mamma mia!", il musical travolgente ambientato nella magica isola di Skopelos

Dopo aver percepito il mood locale, potrai gustare con soddisfazione ancora maggiore i piatti che stiamo per presentarti!

Le nostre ricette greche tradizionali sono studiate apposta per te. Contengono poco lattosio, e nella maggior parte dei casi potrai digerirle.

Nell'infografica alla fine dell'articolo potrai vedere i valori nutrizionali delle ricette presentate.

Le origini della cucina etnica greca

La tradizione culinaria ellenica ha origine lontanissime, risale ai tempi dell’antica Grecia: le pietanze erano destinate anche a banchetti e dovevano essere prelibate e curatissime sotto ogni aspetto. Per capire quanto, già allora, l’arte della tavola fosse evoluta, considera che nel II secolo a.C. chi desiderava diventare cuoco doveva frequentare due anni di accademia! I cuochi greci erano dunque molto ricercati nelle ville patrizie romane. E sembra che il simbolo dell’alta cucina, il cappello da chef, sia nato proprio in Grecia, in un monastero: lo adottarono i monaci che si occupavano della cucina per distinguersi dagli altri, che indossavano il classico copricapo ortodosso, alto e nero.
Oggi, moltissime ricette greche tipiche si basano prevalentemente su prodotti locali, della terra e del mare: pesce, tante verdure, formaggi, yogurt, carne (soprattutto agnello) e olio di oliva. E poi ci sono altri ingredienti che non possono mancare a tavola: la calma, la compagnia giusta e una conversazione divertente. Come in ogni paese mediterraneo, il buon cibo va gustato con la giusta atmosfera!

Il menu tipico scelto da Lactease

Il piatto principale, sostanzioso, fa da contrappunto a un aperitivo e un dolce leggeri, a base di yogurt, verdure e frutta. Un menu completo e ricco di tante proprietà interessanti per il nostro benessere, come spiegherà poi la nostra nutrizionista. Prima di iniziare a cucinare ricorda di procurarti, oltre alle compresse di Lactease, le bevande tipiche che accompagneranno il pasto:

  • il vino Retzina, un bianco dall’intenso sentore di resina
  • l’Ouzo, il digestivo all’anice che offrirai insieme al caffè

Dopo averle messe in fresco potrai dedicarti ai fornelli, magari con la melodia incalzante del sirtaki di ‘Zorba il Greco’ in sottofondo…

TZATZIKI

Una salsa d’accompagnamento per molte pietanze ma anche un perfetto stuzzichino per un aperitivo estivo. Con cosa si mangia? Solitamente spalmato sulla pita, il tipico pane greco a forma di focaccina. In alternativa, accompagna il tuo tzatziki fatto in casa con fette di pane casereccio o crostini all’olio di oliva.
Ingredienti per 4 persone:
400 g di yogurt al naturale greco, 1 cetriolo grande o 2 medi, 1 o 2 spicchi d’aglio (secondo gusto), il succo di mezzo limone, 2 cucchiai di olio di oliva extra-vergine, sale q.b.

Preparazione: versa lo yogurt in una terrina. Sbuccia gli spicchi e schiaccia l’aglio nel mortaio (se preferisci, usa uno spremiaglio) per ottenere quasi una crema, che aggiungerai allo yogurt mescolando con una forchetta. Pela il cetriolo, grattugialo alla julienne e mettilo in un colino per eliminare un po’ della sua acqua; schiaccialo quindi con un cucchiaio per spremerlo ulteriormente e incorporalo al composto. Sempre girando con la forchetta, versa lentamente anche l’olio, il succo di limone e aggiungi il sale. Metti la salsa in una ciotola o in coppette singole per ogni commensale. Conserva in frigo fino al momento di servire.

MOUSSAKA DI MELANZANE

È senz’altro ‘il piatto’ tipico della tradizione greca. Gli ingredienti sono infatti tra i più caratteristici di questa terra: melanzane, carne macinata d’agnello, salsa di pomodoro, formaggio. Un piatto certamente calorico ma molto saporito, praticamente irresistibile: decisamente nutriente, può anche essere un ottimo piatto unico.
Ingredienti per 8 persone:
1,5 kg di melanzane, 700 g di carne trita di agnello, 250 g di formaggio grattugiato (ad esempio Parmigiano Reggiano, Grana Padano o Pecorino, usati da soli o anche mixati), 2 cipolle medie tritate, 1 o 2 spicchi d’aglio, 600 g di pomodori maturi, 1 bicchiere di vino bianco secco, qualche foglia di alloro fresco, olio di semi di arachide per friggere, olio di oliva extra-vergine q.b., sale q.b., pepe macinato q.b.
Per la besciamella: 1 litro di latte fresco intero, 70 g di burro, 70 g di farina, noce moscata q.b., sale fino q.b., pepe bianco macinato q.b.

Preparazione: lava e taglia le melanzane a fettine sottili; disponile su un piatto ampio, salale e lasciale a riposo per circa un’ora. Scalda un po’ di olio in una padella capiente, fai imbiondire e appassire le cipolle tritate a fuoco medio; aggiungi la carne trita, falla rosolare un po’ quindi sfuma con il vino bianco e lascia cuocere ancora per una decina di minuti. Versa ora in padella anche i pomodori tagliati a pezzettini, l’aglio tritato, sale, pepe e foglie d’alloro; prosegui la cottura per un’ora circa. Mentre la carne termina la cottura, provvedi a cucinare le melanzane: butta l’acqua che avranno rilasciato, elimina i residui di sale in superficie, passa le fettine nella farina, friggile in olio ben caldo ed elimina l’eccesso di unto con carta assorbente. Ungi una teglia di alluminio e alterna uno strato di melanzane e uno di ragù. Termina con un top di besciamella, che preparerai così: a fuoco basso, in una casseruola fai sciogliere il burro e con una frusta incorpora la farina setacciata, per ottenere un composto liscio e omogeneo; cuoci sempre mescolando, finché il composto sarà un po’ dorato. Aggiungi gradualmente il latte a temperatura ambiente (attenzione ai grumi: se dovessero formarsi, usa un colino per eliminarli) e continua a cuocere fino a che la densità sarà ottimale. Aggiungi sale, pepe e noce moscata, fai intiepidire e versa la besciamella sulla moussaka. Cospargi di formaggio la superficie e inforna per mezz’ora circa, alla temperatura di 200°.

MATTONELLA ALLO YOGURT CON FRUTTI DI BOSCO

Stupisce per la sua forma e conquista con la sua delicatezza. In questo fresco dolce al cucchiaio sono presenti lo yogurt e i frutti di bosco: due ingredienti molto salutari e leggeri, perfetti per la bella stagione a cui andiamo incontro.
Ingredienti per 6 persone:
500 g di yogurt greco, 300 ml di panna fresca, 120 g di zucchero a velo, 200 g di lamponi (o frutti di bosco misti) freschi o surgelati

Preparazione: per essere montata bene, la panna deve essere molto fresca: mettila dunque in freezer per qualche minuto. Rivesti uno stampo rettangolare da plumcake (della capacità di un litro) con carta forno, lasciando un’abbondanza sui bordi. In una ciotola ampia, amalgama bene zucchero e yogurt; con lo sbattitore elettrico, monta la panna e incorporala allo yogurt zuccherato. Disponi il composto ottenuto nello stampo, livellalo con una spatola, coprilo anche sopra con la carta forno eccedente e metti lo stampo in freezer per 5 ore. Prepara una salsa di lamponi semplicemente passando i frutti al setaccio (così eliminerai anche i semi). Lascia la mattonella a temperatura ambiente qualche minuto prima di togliere la carta forno e disporla sul piatto di portata. Versa la salsa sopra la mattonella e decora con qualche frutto di bosco intero. Per tagliare le fette, usa un coltello a lama piatta e bagnata.

Il parere della nutrizionista
Com’è la cucina greca? Appetitosa ma anche sana, grazie ad alcuni alimenti preziosi

Questa terra, come abbiamo visto, sa regalare un’ampia varietà di prodotti che costituiscono la base della tipica dieta mediterranea. Ma soffermiamoci su due ingredienti dalle peculiari proprietà, che vengono ampiamente utilizzati in molte ricette, anche in quelle del nostro menu.

Il cetriolo, presente nella salsa tzatziki, è composto principalmente di acqua (per il 96,7%) ed è un eccezionale alimento depurativo, diuretico e disintossicante. Ma vediamo in dettaglio i suoi pregi:

  • Possiede pochissime calorie e quindi viene molto usato nelle diete dimagranti
  • È ricco di vitamine e sali minerali: contiene provitamina A, le vitamine del complesso B, la vitamina C ed è ricco di potassio, ferro, calcio, iodio e manganese
  • Aiuta i reni ad eliminare i liquidi e le tossine, migliora l’attività del fegato e del pancreas.

Anche per malattie come la gotta, patologia dovuta ad un accumulo eccessivo di acido urico nel sangue e nei tessuti (che fa rigonfiare gli arti), i cetrioli sono un alimento prezioso.

Lo YOGURT GRECO è famoso per la sua consistenza densa e cremosa, dovuta alle tre filtrazioni cui è sottoposto per rimuovere una quantità maggiore di siero (lo yogurt normale viene filtrato solo due volte). Questo triplo filtraggio modifica anche le proprietà nutrizionali del prodotto:

  • Rispetto a un normale yogurt bianco, quello greco contiene meno lattosio (un’ottima opzione dunque per chi è intollerante), meno sodio, meno zuccheri e più proteine
  • Possiede un buon potere saziante e quindi rappresenta uno spuntino ideale anche per chi segue un programma dimagrante
  • Contiene probiotici, organismi che sostengono la microflora intestinale, combattono la stipsi e migliorano il transito intestinale.


  

Gli articoli più letti
Gli articoli più recenti