Nutrizione

Contro il caldo? Frutta e latticini

a cura di:
Annalisa Pediroda

Frutta e latticini, un ottimo rimedio contro il caldoUno dei principali problemi dell’estate, che quest’anno si sta facendo sentire con particolare intensità da alcune settimane, è costituito dalle improvvise ondate di calore, che vengono mal sopportate in particolare da bambini e anziani.

Cosa mangiare e bere quando il termometro sale?

La prima necessità è di far fronte al caldo e al possibile rischio di disidratazione. Ma come dobbiamo modificare la dieta quotidiana per far fronte a questa emergenza? Innanzitutto, bevendo più acqua e mangiando cibi che la contengono in grande percentuale, come ad esempio il latte e lo yogurt, che devono essere perciò considerati alimenti ideali per affrontare questo periodo di stress per il nostro organismo.

I consigli del Ministero della Salute e gli alimenti da privilegiare

Le linee guida divulgate dal Ministero della Salute invitano a mangiare frutta e verdura e soprattutto ad astenersi da bevande gassate e zuccherate. Al contrario, viene consigliato di bere molta acqua, purchè sia a temperatura ambiente.

Come già accennato, vi sono poi alcuni alimenti da privilegiare nella dieta estiva, proprio in virtù del loro contenuto in acqua e, dunque, del loro potere idratante.

Il latte Alimento altamente idratante e rinfrescante, il latte è un’ottima fonte di acqua (ne contiene dall’87 al 90%). Si tratta poi di un’acqua “speciale”, perché ricca di minerali (come calcio, fosforo, magnesio, zinco, rame e selenio) e di vitamine idrosolubili (come riboflavina e acido pantotenico). Si consiglia di scegliere quello parzialmente scremato, meno ricco di grassi e quindi di più facile digestione.

Lo yogurt. È l’ingrediente più goloso per arricchire la frutta. L’azione fisiologica della frutta estiva è importantissima: idrata l’organismo, lo arricchisce di vitamine indispensabili (come le vitamine C, A ed E) e dispensa minerali e acidi preziosi. Diuretica e idratante, è anche alcalinizzante, protegge dai radicali liberi, previene malattie cardiovascolari, aiuta la cicatrizzazione delle ferite, migliora la risposta dell’organismo in caso di raffreddori e influenze, fortifica le difese immunitarie, inoltre abbassa il colesterolo e facilita l’assorbimento del ferro (soprattutto la frutta ricca di vitamina C). La presenza di antocianine, potenti antiossidanti in grado di bloccare l’accumulo di depositi lipidici nelle arterie, rende la frutta estiva ancora più importante da un punto di vista nutrizionale. Riassumendo: grazie a melone, anguria, fragole, ciliegie, pesche, albicocche e susine potremo regalare al nostro corpo più vitamine, sali minerali e preziosi antiossidanti a fronte di un apporto nullo di colesterolo e grassi. .

Il consiglio pratico consiste dunque nell’ arricchire con lo yogurt la classica macedonia di frutta estiva o, ancor più semplicemente, nell’aggiungere al vasetto di yogurt un frutto tagliato a pezzettini.

Il caldo toglie la fame? Ecco come ritrovare l’appetito

Quando le alte temperature ci fanno sentire appesantiti e inappetenti, per non compromettere la nostra salute e il bilancio idrico salino del nostro organismo possiamo scegliere di sostituire il pranzo o la cena con dei frullati di latte e frutta. I vantaggi di questo pasto leggero sono molteplici: la frutta frullata è più digeribile di quella consumata al naturale, le proteine di latte e yogurt vengono assimilate con facilità dall’organismo e inoltre, aggiungendo latte o yogurt ai frullati, ci si assicura anche una bella dose di calcio e di vitamina D (la cosiddetta “vitamina del sole“).

Infine non dimentichiamo i formaggi: alimento che rende completi e stuzzicanti i piatti a base di verdure. Ad esempio una ”insalatona” – il più classico piatto veloce estivo – diventa più appetitosa, nutriente e completa sul piano nutritivo se agli ortaggi si aggiunge del formaggio fresco o stagionato, che fornisce proteine, zuccheri, minerali e vitamine.

Gli articoli più letti
Gli articoli più recenti